Piastrelle cucina


Le piastrelle della cucina cedono il passo, per forza di cose, alla scelta del mobilio
.

Le piastrelle per la cucina, quindi, devono essere scelte in funzione di quelle che sono le caratteristiche della cucina scelta.

Alle piastrelle della cucina si richiedono le caratteristiche di resistenza e di facilità nell’essere pulite.

Ecco una suddivisione in base agli utilizzi principali: per il pavimento dovranno in particolare soddisfare l’esigenza di resistenza, in quanto è molto frequente la caduta di oggetti che possono danneggiarlo come le posate e altri strumenti utilizzati per cucinare.

Le piastrelle utilizzate da rivestimento posizionate vicino al piano cottura invece saranno sottoposte al surriscaldamento e alle macchie provocate dai cibi
, in ultimo le piastrelle usate nella zona circostante la cappa saranno invece sollecitate dal vapore sprigionato e dalle caratteristiche dei cibi in cottura.

Quindi è necessario soprattutto in cucina fare attenzione alle proprietà e alla qualità delle piastrelle posate, in modo da salvaguardare la loro durata nel tempo.
I classici tagli delle piastrelle per la cucina sono in misura 10×10 e 20×20, i colori utilizzati sono i più svariati, molto dipende dal colore scelto per il mobilio della cucina e dalla tipologia, ovvero classica o moderna.